LAVORO

Ti aiutiamo a conquistare il lavoro giusto o il riposizionamento professionale

Scopri di più
FORMAZIONE

Ti affianchiamo per sviluppare le tue competenze e orientare il tuo percorso professionale

Scopri di più
CONSULENZA

Colmiamo il gap tra il “dire” e il “fare” per far crescere il tuo business in modo sostenibile

Scopri Resolve
FORMAZIONE

Guidiamo la tua squadra in un percorso bilanciato tra saper essere, saper fare, saper utilizzare

Scopri di più
SVILUPPO DIGITALE

Aiutiamo la tua azienda a sfruttare le potenzialità del digitale, grazie a soluzioni concrete e training

Scopri Walk2Talk
INNOVAZIONE SOSTENIBILE

Accompagniamo la tua azienda verso l’innovazione, rendendo i tuoi progetti possibili

Scopri WeEurope
NULL

L’altra faccia del No-profit: limitazione della concorrenza e riduzione della qualità – Il Friuli Business

Il sistema della formazione in Friuli Venezia Giulia, rispetto ad altre regioni del Centro-Nord Italia, presenta un bug che rallenta in modo non indifferente la crescita tanto degli Enti formativi quanto delle aziende del Territorio: l’obbligo per le società accreditate alla formazione di essere no-profit.
Questa condizione, imputabile ad un residuo legislativo, diventa particolarmente evidente se confrontiamo la situazione friulana con quella di regioni quali Veneto e Lombardia, dove le norme che regolano l’accesso al mercato incentivano le aziende, al contrario, a creare valore attraverso la formazione dei propri dipendenti.

Le conseguenze di questa disomogeneità sono molteplici e avvertibili su più fronti: oltre a limitare enormemente la concorrenza tra gli Enti, impedendo loro di essere efficienti sul tema della formazione a livello tanto regionale quanto extraregionale, questa condizione svantaggiata va a discapito anche delle aziende stesse.

30 Agosto 2017

CONTATTACI

per maggiori informazioni

Scopri di più