Come organizzare al meglio l'ufficio estero

Premessa
L’organizzazione dell’ufficio estero all’interno di qualsiasi azienda è il giusto presupposto per iniziare, sviluppare o governare qualsiasi attività d’internazionalizzazione o di export. In una fase dove la globalizzazione cambia gli scenari ed i paradigmi in modo molto veloce, il successo all’estero nasce innanzi tutto da una concreta, efficace ed efficiente progettazione della struttura organizzativa per l’export e da una efficace organizzazione delle risorse umane impegnate nel progetto. L’ufficio export deve interagire con le funzioni dell’azienda, per garantire un lavoro di supporto alle forze di vendita e il miglior servizio alla clientela estera.
Obiettivo

Trasferire le competenze di base per organizzare al meglio un ufficio estero.

Descrizione contenuti

Privilegiando un taglio applicativo e concreto e presentando strumenti e metodologie su misura per le imprese che aderiscono al progetto, si analizzeranno tutte le nuove metodologie di organizzazione dell’attività di export in relazione agli obiettivi aziendali, alle esperienze delle risorse umane e all’evoluzione dei mercati, delle modalità di vendita e mantenimento della propria presenza nei vari mercati.

Programma
  • La funzione dell’ufficio estero
  • Le norme e procedure
  • Le competenze necessarie per la gestione delle informazioni e dell’operatività
  • Consigli sulla gestione operativa della ricerca dei clienti e delle vendite
  • Gli elementi del servizio post vendita per trattenere i clienti
  • Il mansionario comune e lo specifico per le risorse impiegate
  • La produzione della documentazione per il marketing, la vendita e lo sviluppo del commercio estero dell’azienda
  • Le figure esterne di supporto all’attività dell’ufficio estero
  • Le competenze necessarie per lo sviluppo dell’ufficio estero
Durata
Da un minimo di 16 ore ad un massimo di 32 ore, in funzione delle caratteristiche aziendali.
Richiedi maggiori informazioni