Microsoft Teams, l’alleato multitasking del lavoro da casa

23 Mar 20

Da oggi, tutti – eccetto le attività produttive essenziali – dovranno sperimentare sul campo modalità e strumenti dello Smart Working. Nella realtà, superato lo scoglio iniziale, basta davvero poco per lavorare bene e in sinergia con il team anche da remoto.

Tra i tools presenti sul mercato, primeggia per performance Microsoft Teams, piattaforma di comunicazione e collaborazione unificata che combina chat di lavoro, videoconferenze, condivisione di file e integrazione con altre applicazioni – tutte incluse nell’abbonamento Office 365 – fornendo un’unica area di lavoro condivisa completa e integrata.

Proprio in questi giorni, l’azienda Microsoft ha annunciato l’aumento del numero di utenti iscritti alla piattaforma Teams, salito da 32 a 44 milioni. Oggi è la soluzione digitale più utilizzata anche da scuole,  università ed istituti didattici.

 

Microsoft Teams: quali e quante funzionalità a supporto del lavoratore?

PC, auricolari, microfono e una buona connessione Internet: sono pochi gli ingredienti necessari per una ricetta lavorativa all’insegna del successo. Ecco alcune tra le più importanti funzionalità offerte da Teams:

  • Avvio di chat e comunicazione istantanea, con possibilità di invitare persone interne ed esterne all’azienda, semplificando il lavoro in gruppo tra colleghi di dipartimento / ufficio / progetto;
  • Chiamate audio/video con condivisione dello schermo per sharing di presentazioni Powerpoint o documenti;
  • Controllo remoto del computer;
  • Possibilità di lavorare in più persone in tempo reale sullo stesso documento (integrazione con tutti gli altri servizi del pacchetto Microsoft 365: Word, Excel, Powerpoint, SharePoint, OneNote, Power BI);
  • Scambio di files;
  • Calendario comune per inserimento appuntamenti ed attività condivise tra team di lavoro;
  • Organizzazione meeting e videoconferenze da remoto anche con utenti esterni all’organizzazione;
  • Possibilità di registrare meeting e sessioni di video conference;
  • Integrazione con app di terze parti.

 

Lavorare con Teams in sicurezza

Lavorare in Smart Working significa essere al sicuro dai pericoli del digitale? Non sempre, purtroppo. Il lavoro agile non è infatti esente da tutte quelle minacce derivanti dal web (furto dati, crypto virus, fatture fittizie, solo per fare qualche esempio). Condividendo dati e informazioni in rete, è più che mai fondamentale appoggiarsi a strumenti che preservino la sicurezza dei dati trasmessi.

A tal proposito, Microsoft Teams è stato progettato per soddisfare gli stessi standard di sicurezza e protezione dei dati di Office 365 come l’autenticazione a due fattori, l’accesso singolo tramite Active Directory e la crittografia dei dati in transito e a riposo.

Vuoi saperne di più?

Iscriviti al webinar gratuito Lavorare in Smart Working: guida e strumenti al lavoro agileche si terrà venerdì 27 marzo dalle ore 11:30: parleremo di lavoro agile, della normativa di riferimento e di come avviarlo, soffermandoci sulla sicurezza dei dati e sui principali strumenti del lavoro da remoto. Per consultare il programma e iscriviti all’evento clicca qui.

Ti è piaciuto?

Ricevi i nostri prossimi contenuti dedicati ad Imprenditori e Manager.