ErgonGroup dietro le quinte: l’Ufficio Progettazione

29 Lug 19
ufficio progettazione ergongroup

Dietro le quinte

Il “viaggio” tra le diverse personalità all’interno dell’Ufficio Progettazione parte dalla sua Direttrice Serena, vera e propria fucina di idee sempre nuove, nonché di soluzioni originali a tutti i problemi. Con il suo entusiasmo e la sua empatia riesce a contagiare tutto l’ufficio, partendo dalla Responsabile Claudia.
Anche Claudia è un vulcano di energia: ogni mattina arriva al lavoro carica di allegria, infondendo a tutti lo spirito giusto per affrontare una nuova giornata. Da amante della natura qual è, per tenere sempre alta la motivazione si fa aiutare anche dalle numerose piante con le quali ha decorato l’ufficio, trasformato in una vera e propria serra…e se non dovesse bastare nelle giornate no? Nessun problema: al bisogno può sempre ricorrere alle sue origini pugliesi e ai buonissimi taralli che offre alle colleghe!

Profumo inconfondibile per il naso sopraffino di Giulia, che non lascia niente al caso e si contraddistingue per la sua organizzazione da vera tour operator. Sempre informata sulle ultime news, è una fonte di informazioni formidabile in qualsiasi campo…dall’attualità al gossip, dalle guide turistiche alle notizie aziendali, fino al campo medico! A colpi di analgesici e antidolorifici gestisce tutti gli acciacchi dell’ufficio…perché in fondo, come dicono tutti, “LEI SA”.
Un altro tipo di consapevolezza è invece quella che contraddistingue Caterina, la “filosofa” dell’azienda. Se volete provare l’ebrezza di un viaggio mistico il vostro posto è vicino a lei, esperta di viaggi mentali e nel tempo libero docente di corsi di filosofia. In lei, un mix di allegria e domande sul senso della vita si intersecano alla sua passione per il canto: capita infatti spesso che, ricalcando in falsetto le note trasmesse dalla radio, dia il via a duetti con la sua vicina di scrivania, Elena.
Nonostante d’inverno emerga la sua vena ipocondriaca, che la porta ad essere la più assidua paziente di Giulia nonché ad armarsi di copertina anti-freddo, gelosamente conservata nel suo cassetto, non fatevi trarre in inganno: con la bella stagione emerge tutta la natura avventurosa di Elena! Che si tratti di organizzare un viaggio, o di realizzare una delle bellissime torte che prepara nel tempo libero, sa sempre trovare il modo di stare in compagnia e godersi la vita.

Qual è il vostro approccio al lavoro?

Il nostro approccio è di tipo trasversale: la nostra squadra è infatti il trait d’union tra il fabbisogno dei clienti e la realizzazione dei progetti formativi.

Le parole d’ordine che caratterizzano le nostre attività sono metodo, creatività e relazionalità: il metodo e l’organizzazione ci permettono di rispettare le tempistiche e le caratteristiche richieste dai bandi, la creatività ci agevola nella stesura di Progetti formativi sempre innovativi, ed infine l’attività di relazione con le altre funzioni aziendali ci fornisce una visione d’insieme sia del “prima” – le esigenze dei clienti – sia del “poi” – ossia il percorso che il Progetto affronterà nella fase di realizzazione.

Un punto di forza del vostro team?

Le diversità che ci contraddistinguono sono le nostre più grandi risorse. Il nostro Team è caratterizzato da approcci, caratteri e competenze estremamente diverse. Tutto ciò ci permette di affrontare le difficoltà analizzando i problemi da più punti di vista e cercando di trovare sempre la soluzione migliore.
Il segreto? Utilizziamo le nostre differenti specializzazioni e personalità in maniera sinergica nelle diverse fasi dei progetti che curiamo, per trarre il massimo da ciascuna di noi e offrire un risultato ottimale.

Qual è la difficoltà più frequente?

La difficoltà che incontriamo più spesso nello svolgimento delle nostre attività è sicuramente la gestione del tempo.
Molto spesso le tempistiche sono molto strette e non ci sono concessi errori: tutte le fasi della progettazione devono essere delineate in maniera sistematica e devono essere estremamente precise, ogni dettaglio deve essere curato con minuzia…nel nostro lavoro infatti gli errori non sono contemplati, perché anche una minima imprecisione potrebbe mettere a rischio i progetti formativi dei clienti.

Cosa è indispensabile per svolgere bene il vostro lavoro?

Se in questo lavoro essere precise è importante, reattività e problem solving sono fondamentali.
La nostra è un’attività estremamente dinamica e i cambiamenti di rotta sono all’ordine del giorno: è imprescindibile sapere gestire al meglio gli imprevisti dell’ultimo minuto, che tra noi chiamiamo “le tragedie”, adottando un approccio filosofico improntato al buon umore e senza mai lasciarsi abbattere o sopraffare. È questo che ci rende sempre pronte a raggiungere e conquistare nuove sfide.

La nostra squadra: