ErgonGroup dietro le quinte: l’Ufficio Commerciale

28 Mar 19
Dietro le Quinte Ufficio Commerciale ErgonGroup, sales account, conoscici

Dietro le quinte

Ogni mattina Silvia Battistutta porta con sé in ufficio una sferzata di energia, come il reggaeton che le risuona nelle cuffie. Come sulla pista da ballo, dà la carica alle colleghe della sede di Udine fianco a fianco con Luisa De Bortoli, che affronta la giornata così come accetta le sfide sportive: a testa alta e con un ritmo serrato ma costante…non a caso il suo soprannome è Wonder Woman! Accanto c’è Serena Camillo, il cui spirito avventuroso emerge non soltanto durante le escursioni che ama fare in mezzo alla natura, ma anche nella propositiva ricerca di nuove sfide e soluzioni. Nel mentre in sottofondo, come tamburi della colonna sonora di un film d’azione, si sente il ticchettare delle dita sulla tastiera: a scandire il tempo è Silvia Ronco, detta la “stacanovista” dell’ufficio, perché la sua determinazione la porta ad essere spesso l’ultima a lasciare la scrivania. La stessa risolutezza risuona anche nella voce di Alessia Cocomazzi la quale, con un mix tra modi garbati e un animo un po’ rock, non demorde neppure di fronte agli ostacoli più ostici. L’allegria portata da Alessandra Pellizzon colora però ogni situazione, in perfetta sintonia con gli abiti dai fiori sgargianti che ama indossare e il suo carattere solare.
Ecco che una battuta ironica infonde in tutti una nota di freschezza: è Alessia Bertolutti che, armata di santini e del sarcasmo che la caratterizza, è sempre pronta a trovare una soluzione a ogni problema. Per farlo sa che potrà contare su Maila Virgolini, figura storica di ErgonGroup, che sa come trasmettere a tutti tranquillità e propositività grazie alla sua esperienza e dolcezza.

All’improvviso squilla il telefono: dall’altra parte della cornetta c’è Manola Milanato, dagli uffici di Padova, con la sua abilità unica nel comunicare attraverso la voce il sorriso stampato sul suo viso. Subentra nella conversazione anche Jessica Masiero, mentre offre consigli con il suo tono gentile e materno; l’energia positiva e la gentilezza che dimostra con gli animali la caratterizzano anche al lavoro, in armonia con l’empatia di Emma Migliorini, capace di trasmettere a colleghi e ai clienti la stessa passione che riversa nei suoi dipinti. Una passione condivisa anche da Giada Costantini, vera PR nata, capace di trovare clienti ovunque vada! Il loro entusiasmo è affiancato dalla vitalità di Sara Scapin, che mette nel lavoro la stessa dedizione che dimostra nel sociale e nell’amore per il proprio territorio, e dalla compostezza di Elisa Moretto, che è in grado di affrontare anche le urgenze più stressanti con classe innata, senza mai rinunciare all’eleganza. Per l’ultima arrivata in ufficio, Giorgia Benedetti, la sfida principale oggi è trovare il giusto passo: non c’è dubbio sul fatto che ci riuscirà presto, considerata la predisposizione a tenere il tempo ballando la Salsa!
Dietro le quinte Moris Frattin, Managing & Sales Director, che gestisce il suo Team con la stessa abilità di un direttore d’orchestra, spronandolo continuamente a superare i propri limiti ma rimanendo sempre un punto fisso per guidarlo lungo il percorso.

Questo è l’ufficio Commerciale ErgonGroup: diversi ritmi uniti in una perfetta armonia.

Qual è il vostro approccio al lavoro?

La nostra attività è incentrata sulla gestione del cliente, l’aspetto relazionale è pertanto il cuore del nostro lavoro: ascoltare le sue necessità, comprendere le criticità da risolvere, visualizzare le sue aspettative. Quando individuiamo e proponiamo la soluzione a nostro avviso migliore, lo facciamo “aggiustando il tiro” insieme al cliente. Questa fase è come una danza, una trattativa dove bisogna trovare il giusto ritmo perché il risultato sia equilibrato e armonico.
Ascoltare le richieste del cliente però non è sempre sufficiente, perché a volte le sue esigenze non sono completamente emerse. Spesso quindi il nostro lavoro consiste nell’anticipare le sue necessità quando ancora non hanno preso forma, e nell’azienda c’è solo il sentore di qualcosa “che manca”, o “che si potrebbe fare meglio”. Sentirci dire dai clienti che abbiamo loro letto nel pensiero, o che ci lasciano carta bianca perché si fidano di noi, è la conferma che stiamo facendo bene il nostro lavoro.

Un punto di forza del vostro team?

La capacità di comprendere chi abbiamo davanti. Siamo consapevoli che, al momento di entrare in azienda, entriamo anche nella vita delle persone che la compongono. E questa è una responsabilità che per noi va oltre alla serietà professionale, ci porta a entrare in sintonia con l’azienda al di là di un semplice incontro finalizzato alla vendita. Per quanto riguarda la gestione del cliente, abbiamo la fortuna di avere alle spalle un’azienda strutturata, una squadra atipica soprattutto nel campo della formazione, in grado di seguire il cliente a 360°.
Questo fa la differenza nel nostro lavoro, perché ci permette veramente di offrire al cliente la soluzione più adatta alle sue esigenze, personalizzandola, customizzandola, cucendola come una seconda pelle sulle sue necessità.

Qual è la difficoltà più frequente?

Nel campo della formazione e della consulenza alle aziende la difficoltà principale è data dall’intangibilità del prodotto offerto. A volte è difficile far capire i benefici e la solidità di qualcosa che non puoi toccare, in un certo senso un atto di fiducia del cliente nei nostri confronti.

Una fiducia che riusciamo ad ottenere e a mantenere non soltanto grazie a un approccio che mette il cliente al primo posto, ma anche alla possibilità di dimostrare la qualità dei nostri servizi grazie a innumerevoli casi concreti di successo.

Cosa è indispensabile per svolgere bene il vostro lavoro?

Ci sono molte sfaccettature che rendono valida una figura commerciale: essere competenti in merito ai prodotti o servizi proposti, comunicare in maniera efficace e bidirezionale con il cliente, essere fortemente orientati alla risoluzione delle sue criticità e al miglioramento dei suoi processi.

Al primo posto, però, ciò che fa veramente la differenza è credere in ciò che facciamo.
È proprio perché conosciamo il valore di ciò che offriamo, che possiamo essere convincenti nell’offrirlo.

La nostra squadra: