Torna al blog

Consulenza

15 Luglio 2020

Allenare il team a sentirsi una squadra: la rivincita delle Soft Skills

Sono quelle competenze che servono “a stare al mondo”, spesso vengono date per accessorie, ma in realtà sono quel valore aggiunto che, in qualsiasi contesto, dal lavoro allo sport, dalle relazioni alla famiglia, gioca un ruolo prezioso. Parliamo delle Soft Skills, ovvero quelle abilità trasversali slegate dalle competenze tecniche (Hard Skills), necessarie per svolgere un lavoro specifico, ma altrettanto fondamentali per riuscire a farlo al meglio e con migliori risultati.

Ma nel concreto, che cosa sono le Soft Skills?

È stato dimostrato che le persone più performanti al lavoro sono quelle che possiedono caratteristiche quali adattabilità, empatia, capacità di gestione dei conflitti e dei gruppi, consapevolezza di sé, approccio positivo e capacità comunicative.

Queste cosiddette competenze trasversali sono:

  • capacità comunicative e di interazione;
  • capacità di influenza e persuasione;
  • orientamento al cliente;
  • tenacia e lavoro di squadra;
  • capacità analisi e gestione delle criticità (problem solving);
  • capacità di prendere decisioni (decision making);
  • organizzazione, flessibilità e pianificazione delle attività;
  • consapevolezza interiore e creatività.

Le soft skills sono a tutti gli effetti delle abilità. Ciò significa che si possono acquisire e migliorare, fanno parte del nostro corredo genetico: bisogna solo riconoscere su cosa si ha bisogno di migliorare e poi allenarsi!

Allenare lo spirito di squadra, nello sport come in azienda

Spesso, alla domanda “Vi sentite una squadra?” imprenditori e manager si trovano a scuotere la testa.

Potrebbe sembrare azzardata, eppure l’associazione tra il contesto di squadra al lavoro e nello sport è spontanea: in entrambi i casi l’obiettivo è lavorare bene assieme per raggiungere il traguardo prefissato. Ciò che fa la differenza tra gruppo e squadra è che in quest’ultima tutti si sentono responsabili della vittoria o della sconfitta. Come in una squadra sportiva, anche al lavoro c’è la necessità di creare coesione e spirito di squadra per lavorare in maniera efficace ed efficiente.

Diviene quindi chiaro come un bilancio delle competenze trasversali delle persone appartenenti alla squadra sia utile per capire dove poter intervenire, ed è attraverso il coaching e la formazione che datori di lavoro e dipendenti vengono “allenati” a essere una squadra che lavora al meglio delle proprie capacità, con lo scopo di raggiungere insieme l’obiettivo.

Vuoi saperne di più sul bilancio delle competenze?

Iscriviti al webinar Organizzare al meglio il personale. Come fare un bilancio delle competenze che si terrà mercoledì 22 luglio dalle 14:30 alle 15:30:  assieme ai nostri esperti, faremo chiarezza su come mappare le competenze della squadra, organizzando l’ufficio in modo performante e soddisfacente.

 

Roberta Ioppi, HR Consultant & Trainer ErgonGroup

 

 

Vuoi saperne di più?
Iscriviti alla newsletter

Scopri di più

Articoli correlati