PRIMO SOCCORSO (AZIENDE GRUPPO A) – TEORIA

Premessa

Tra gli obblighi del datore di lavoro indicati dall’art. 18 del D. Lgs. 81/08 smi è presente l’obbligo di designare preventivamente i lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di primo soccorsoe di gestione dell’emergenza.

L'organizzazione del pronto soccorso è "modulata" sulla base di 3 diverse categorie individuate (gruppi A, B e C). Le aziende ovvero le unità produttive sono classificate, tenuto conto della tipologia di attività svolta, del numero dei lavoratori occupati e dei fattori di rischio, in tre gruppi.

Appartengono al gruppo A le seguenti tipologie di aziende:

  • Centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari, aziende estrattive ed altre attività minerarie, lavori in sotterraneo, aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni;
  • Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro;
  • Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell'agricoltura.
Obiettivo

Il corso ha l’obiettivo di fornire, in modo chiaro ed efficace, le indicazioni necessarie a fronteggiare le emergenze di natura sanitaria e di fornire agli addetti del Primo Soccorso le nozioni normative. La formazione degli addetti al primo soccorso per le aziende del gruppo A è disciplinata dall'art. 37 co 9 d.lgs 81/2008 oltre che dal DM 388/03.

Descrizione contenuti

I contenuti minimi della formazione, individuati in relazione alla natura dell’attività, al numero dei lavoratori occupati ed ai fattori di rischio, sono individuati dal Decreto Ministeriale 15 luglio 2003, n. 388allegato 3e dai successivi Decreti Ministeriali di adeguamento acquisito il parere della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano.

Programma
 

In particolare gli argomenti trattati saranno :

MODULO A

Allertare il sistema di soccorso

  • Cause e circostanze dell'infortunio (luogo dell'infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati, ecc.)
  • Comunicare le predette informazioni in  maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza

Riconoscere un'emergenza

  • Scena dell'infortunio
  • Raccolta delle informazioni   sanitaria
  • Previsione dei pericoli evidenti e di  quelli probabili
  • Accertamento delle condizioni  psicofisiche del lavoratore infortunato:
  • Funzioni vitali (polso, pressione, respiro)
  • Stato di coscienza
  • Ipotermia e ipertermia
  • Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell'apparato cardiovascolare e  respiratorio
  • Tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso

MODULO B

Acquisire  conoscenze generali sui traumi  in ambiente di lavoro

  • Cenni di anatomia dello scheletro
  • Lussazioni, fratture e complicanze
  • Traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale
  • Traumi e lesioni toraco-addominali

Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche

  • Lesioni da freddo e da calore
  • Lesioni da corrente elettrica
  • Lesioni da agenti chimici
  • Intossicazioni
  • Ferite lacero contuse
  • Emorragie esterne
 

Livello del corso                                     base

Durata
12 ore
Numero minimo partecipanti
4
Costo a persona (iva esclusa)
Euro 405,00 (Al netto IVA)
Area tematica
Sicurezza
Segnalaci il tuo interesse